Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Logo
Anno di produzione 2016

BRIDGET JONES'S BABYBRIDGET JONES E' TORNATA PIU' IN FORMA CHE MAI

Pubblicato il 17/09/2016
VotoVotoVotoMEzzo votoNo voto

Un film di Sharon Maguire. Con Renée Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Jim Broadbent, Gemma Jones, Emma Thompson, Celia Imrie, James Callis, Ed Sheeran, Lasco Atkins, Daniel Stisen, Enzo Cilenti, Sally Phillips, Brooke Dimmock, Joelle Koissi.

BRIDGET JONES'S BABY BRIDGET JONES E' TORNATA PIU' IN FORMA CHE MAI
Bridget jones e' tornata ed e' piu' in forma che mai. Non solo è finalmente riuscita ad ottenere la linea che disperatamente bramava nei due episodi precedenti ma è maturata, restando sempre fedele a quel carico di guai che è se stessa, trovando il modo di vivere con leggerezza la sua esistenza strampalata. Il primo merito di Bridget Jones's Baby sta proprio nel tono della vicenda: i fan ritrovano la loro beniamina migliorata non stravolta, non macchiettistica e nemmeno improbabilmente posata o depressa. Certo il momento non è esattamente di quelli da incorniciare: E' il suo 43esimo compleanno e' di nuovo single e circondata da amici e conoscenti ormai genitori e accasati che gli boicottano i festeggiamenti presi da pappe e bagnetti. E come se non bastasse e' appena inciampata in Mark Darcy ora sposato con un'altra. Ma lei non demorde e stavolta invece di crogiolarsi nel dolore manda al diavolo l'inno di tutte le infelici, quella All by myself cantata da Celine Dion, e parte per un weekend di sfrenatezze a un festival musicale all'aperto. Qui tra metri cubi di pantano e un non selfie con Ed Sheeran, incontra un bel tenebroso gentile e affascinante, il caro e compianto dottor Stranamore di Grey's Anatomy, al secolo Patrick Dempsey, con cui festeggiare la vita degnamente. Sembrerebbe l'inizio di una nuova love story ma Bridget non vuole complicazioni e abbandona il tizio prima delle presentazioni per poi finire di nuovo tra le braccia di Mark. Due night stand senza ripercussioni, pensa lei, ma il destino ha altri piani facendola restare incinta senza sapere chi sia il padre. Ed è qui che il film può dirsi riuscito: senza strafare sommando gag o personaggi ma trovando subito un equilibrio sobrio regala momenti divertenti ma mai eccessivi, il tipo di gaffes insomma cui Bridget ci ha abituato e che la rendono tanto simpatica. Una giovane donna come tante che decide di assumersi le proprie responsabilità non importa chi le stara' accanto. Sotto sotto un film specchio dei nostri tempi in cui donne indipendenti e in carriera si barcamenano tra voglia di maternità e lavoro senza dover più aspettare il confortante sogno del principe azzurro. Oggi le donne non devono essere salvate, specie dagli uomini, semmai quelli bisognosi di aiuto. Gli sceneggiatori lo sanno e non hanno esitato a inserire alcuni indizi sul tema nel tratteggiare le figure maschili del film. E per evitare un effetto stanchezza, che non si limita ai volti reali di Zellweger e Firth, aggiungono il personaggio di una ginecologa, Emma Thompson, ficcante e memorabile. Che da solo vale il prezzo del biglietto.

TRAMA:

Dopo la rottura con Mark Darcy, la vita di Bridget Jones non è proseguita secondo le sue aspettative. Quarantenne e passa e di nuovo single, decide di concentrarsi sul suo lavoro e si circonda di amici vecchi e nuovi. Per una volta, sembra avere tutto sotto controllo ma l'incontro con il focoso americano Jack scombussola i suoi piani. Quando poi si ritrova incinta, Bridget non è sicura di chi sia il vero padre della creatura che porta in grembo.

TRAILER UFFICIALE: