Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Logo
Anno di produzione 2016

LA LA LAND MUSICAL SOGNANTE, MA EFFIMERO

Pubblicato il 01/01/2017
VotoVotoVotoMEzzo votoNo voto

Un film di Damien Chazelle. Con Ryan Gosling, Emma Stone, J.K. Simmons, Amiée Conn, Terry Walters, Rosemarie DeWitt, Callie Hernandez, Jason Fuchs, Finn Wittrock, Josh Pence, John Legend, Nicole Coulon.

LA LA LAND  MUSICAL SOGNANTE, MA EFFIMERO DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A LOS ANGELES

Dopo lo strabiliante Whiplash, il regista Damien Chazelle realizza un omaggio ai musical degli anni ‘40 e ‘50 che è anche un atto d’amore alla città di Los Angeles. Il tono della pellicola appare evidente sin dalla sequenza d’apertura, dove l’ingorgo stradale in una delle più trafficate freeway della città viene trasformato in un numero musicale altamente coreografato. Obiettivo prefissato raggiunto, anche se in verità la sequenza non è altro che un espediente per catturare l’attenzione, fine a sé stesso. La La Land è un film leggero, che ha alla base una trama sottile e innocua, pretesto per dar spazio agli elaborati numeri musicali. In questo senso forse avrebbe funzionato meglio come film muto: i momenti di sola musica, i collage narrativi, sono accattivanti ed efficaci, uno in particolare, del quale non riveliamo la posizione nel film, è superbo; tuttavia dialoghi e canzoni, che hanno l’obbligo di far avanzare la trama, non sono altrettanto all’altezza delle ambizioni. È la storia più vecchia al mondo, di coloro i quali arrivano a Hollywood in cerca di fama e fortuna. Sia Sebastian (Ryan Gosling) pianista di jazz, che Mia (Emma Stone) aspirante attrice, vivono di stenti ed hanno difficoltà a trovare la propria strada. S’incontrano, si supportano a vicenda ed iniziano una relazione che funziona fin quando uno dei due non sfonda; allora cominciano gelosie e cambiano le priorità. Si potrebbe obiettare che non tutti i celebri musical dell’epoca d’oro brillassero per la trama e La La Land come puro musical è sicuramente ben fatto, i numeri di danza sono impeccabili e l’affiatamento tra Gosling e Stone, al loro terzo film insieme, è indiscutibile. Il cuore c’è, ma non basta. Resta il fatto che è un film a cui manca la sostanza, il cui coraggio di un finale diverso dal solito fa rimpiangere che non sia accompagnato da un film migliore. A chi è appassionato del genere sicuramente piacerà, e sono in tanti visto che sarà sicuramente uno dei protagonisti alla notte degli Oscar, a chi cerca qualcosa che non sia solo una festa per gli occhi, ma sappia stimolare tutti i sensi, rischia di lasciare un po’di amaro in bocca.

Link:
»http://www.lalaland.movie/