Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Logo
Anno di produzione 2017

CRAZY NIGHT - FESTA COL MORTO L'UMORISMO AL FEMMINILE MERITA DI PIÙ

Pubblicato il 15/06/2017
VotoVotoMEzzo votoNo votoNo voto

Un film di Lucia Aniello. Con Scarlett Johansson, Jillian Bell, Zoë Kravitz, Ilana Glazer, Kate McKinnon, Paul W. Downs, Ryan Cooper, Ty Burrell, Demi Moore, Enrique Murciano, Dean Winters, Eric André, Bo Burnham

CRAZY NIGHT - FESTA COL MORTO  L'UMORISMO AL FEMMINILE MERITA DI PIÙ DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A LOS ANGELES

Cinque amiche dei tempi del college si riuniscono dieci anni più tardi per l’addio al nubilato di una di esse. Ne è passato di tempo e Jess (Scarlett Johansson) è diventata una donna di successo, candidata a diventare un deputato. C’è però chi è rimasto ancorato al passato, come la migliore amica Alice (Jillian Bell); è lei infatti ad organizzare la notte da leoni per le donne, in un’escursione in quel di Miami, fatta di coca e avvenenti spogliarellisti. Ma quando ci scappa il morto, le cose prendono la piega sbagliata, si scatena il panico e si apre la porta a rancori nascosti.
Pubblicizzato come la versione al femminile di Una notte da leoni (e già verrebbe da chiedersi perché adesso ci debba essere una versione del sesso opposto per ogni cosa), Crazy Night - Festa col morto è più simile a Cose molto cattive che alle pazze disavventure di quattro amici in Las Vegas. Infatti la trama prende in prestito più di uno spunto da Cose molto cattive rovesciando i ruoli (i maschi adesso restano a casa a sorseggiare un buon vino), ma mancando completamente il bersaglio. Non c’è quell’umorismo graffiante, quell’aspetto dark che caratterizzava il film di Peter Berg, ma anche evitando confronti, manca di credibilità e intelligenza. L’azione si svolge in gran parte in una sola location, la casa sul mare dove le cinque ragazze passano l’addio al nubilato, tanto che potrebbe passare come piece teatrale. Scarlett Johansson ci prova con grande impegno, ma è il materiale a disposizione che non le rende giustizia. I tempi comici, ovvero le basi di una commedia, sono completamente sfasati. Spesso ad una battuta di una delle cinque passano almeno due, tre secondi, prima che ci sia una reazione da parte delle altre; che sia un problema di montaggio o di affiatamento tra le attrici, il risultato non cambia, l’umorismo langue. Ogni tanto qualche sorriso riesce a strapparlo, ma è troppo poco; la trama è così stereotipata, i personaggi così tagliati con l’accetta (la più nostalgica è la cicciona che nessuno vuole, la più pazza è la straniera) che qualsiasi sforzo di lasciarsi andare viene frenato da una scrittura a dir poco elementare. Un doppiaggio creativo, come il trailer italiano lascia intendere, potrebbe in parte salvarne le sorti.


Link:
»http://www.roughnightmovie.com