Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo
Anno di produzione 2016

CELLSE TI SQUILLA IL CELLULARE E HAI VICINO STEPHEN KING MEGLIO NON RISPONDERE

Pubblicato il 26/06/2016
VotoVotoVotoMEzzo votoNo voto

Un film di Tod Williams. Con Samuel L. Jackson, John Cusack, Isabelle Fuhrman, Stacy Keach, Griffin Freeman, E. Roger Mitchell, Alex ter Avest, Catherine Dyer, Rey Hernández, Joshua Mikel, Wilbur Fitzgerald, Clark Sarullo, Aja Wooldridge, Michael Beasley, Anthony Reynolds, Elizabeth Davidovich, Ethan Andrew Casto, Mark Ashworth, Celeste Lezcano, Abbey Ferrell, Owen Teague, Brian Boland.

CELL SE TI SQUILLA IL CELLULARE E HAI VICINO STEPHEN KING MEGLIO NON RISPONDERE
Film tratto dal romanzo omonimo di Stephen King, 'Cell' segue narrativamente quasi passo dopo passo quello che è stato uno dei tanti 'bestseller' firmati dal 're' dell'horror. Del resto è da tempo che King è chiaro sulla questione riguardante i diritti delle sue opere letterarie: non li concederà più né al cinema né alla televisione se non completamente convinto dal progetto. In questo caso in realtà non è stato molto difficile convincerlo dato che la sceneggiatura è stata scritta da lui stesso in collaborazione con quell'Adam Alleca che nel 2009 aveva realizzato lo script del remake del film cult di Wes Craven 'L'Ultima casa a sinistra'.
La regia è invece del Tod Williams, conosciuto dai più per aver diretto 'Paranormal Activity 2', prequel campione d'incassi dell'originale campione d'incassi. Chissà che la scelta non sia ricaduta su di lui sperando anche in un nuovo fortunato cammino al box office. Ma non vogliamo pensar male, stiamo solo scherzando ovviamente, anche se va sottolineato come la gestazione di 'Cell', prima di arrivare alla scelta definitiva del regista, sia stata molto travagliata. Inizialmente infatti la pellicola doveva essere diretta da Eli Roth e nel 2006, anno di uscita del romanzo nelle librerie di tutto il mondo, era stata infatti affidata a lui. Tutto sembrava essere stato deciso, compreso l'anno di distribuzione, indicato per il 2009, al punto che lo stesso Roth si era detto più volte entusiasta di prendere parte al progetto. Poi improvvisamente nel 2007 saltò tutto e Roth si affrettò a specificare, senza tanti giri di parole, che si era trovato in disaccordo col modo di voler gestire l'adattamento della storia originale. In disaccordo con chi? Non è difficile da indovinare anche perché nel 2009 Stphen King comunica alla stampa di aver terminato lui stesso la sceneggiatura e di aver modificato il finale per renderlo maggiormente appetibile per il grande schermo.
Protagonista è invece la coppia di grandi star Samuel L. Jackson e John Cusack, che già aveva lavorato per l'adattamento di un racconto kinghiano in '1408' di Mikael Hafstrom, che nel 2007 ottenne grande successo di critica e di pubblico. I due insieme sono sinonimo di sicura qualità e squadra che vince non si cambia. 
Mossa intelligente perché, nonostante i problemi di produzione di cui abbiamo parlato, 'Cell' è un film dell'orrore di buon livello, ricco di sequenze ad altissima tensione ben dirette e realizzate, di effetti speciali ottimamente costruiti e capace di non snaturare la metafora presente nel libro originale, ovvero quella di un universo della comunicazione e dei nuovi media dall'animo oscuro, capace di influenzare negativamente il pensiero di massa della società contemporanea. i 'cellulati', come vengono chiamati nel film i contagiati dal suono di connessione dial-up dei loro cellulari ('telepazzi' secondo la traduzione di Tullio Dobner del romanzo), sono simili agli zombie, capaci quindi di contagiare e trasformare le loro vittime, non però attraverso il 'classico' morso, ma sussurrando nelle orecchie dei malcapitati di turno quel tono da modem 56k, capace di resettare il cervello e renderlo schiavo di una mente superiore. Ecco quindi prendere vita la metafora di cui sopra, sotto forma di incubo. Proprio come nelle intenzioni dello scrittore originario del Maine.
Infine, come omaggio cinematografico, ecco i 'cellulati' simili come non mai per caratteristiche fisiche ai folli di '28 giorni dopo' ma in fin dei conti questo riferimento è presente e riconoscibile già nel romanzo. 
'Cell' è senza alcun dubbio un bel regalo per i fans del 're', una pellicola horror godibilissima per tutti gli appassionati del genere e un'opera cinematografica di alto livello per il 'resto del mondo'.

TRAMA:

Uno strano segnale si propaga attraverso le reti di telefonia mobile di tutto il mondo. Ha inizio così una letale epidemia di proporzioni epiche che trasforma gli utenti in creature assetate di sangue. Tra i pochi sopravvissuti vi è un gruppo di persone del New England, chiamato ad affrontare il caos generatosi.

TRAILER: