Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo
Anno di produzione 2019

ANNABELLE 3 (ANNABELLE COMES HOME) CERTE BAMBOLE MEGLIO LASCIARLE IN PACE

Pubblicato il 07/07/2019
VotoVotoNo votoNo votoNo voto

Un film di Gary Dauberman. Con Vera Farmiga, Patrick Wilson, Mckenna Grace, Madison Iseman, Katie Sarife, Michael Cimino, Samara Lee, Luca Luhan

ANNABELLE 3 (ANNABELLE COMES HOME)  CERTE BAMBOLE MEGLIO LASCIARLE IN PACE DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A LOS ANGELES

Tutto è iniziato sei anni fa con The Conjuring - L'Evocazione. Oggi tra prequel, spinoff, seguiti e storie parallele si è creato un intero universo horror che vede al centro la terrificante bambola di porcellana Annabelle, calamita esoterica per tutte le presenze demoniache. All’interno del franchise questo capitolo, che segue direttamente gli eventi del primo The Conjuring, lavora molto sull’atmosfera e sull’anticipazione dei momenti di paura da parte del pubblico. Terrore che raramente fa davvero capolino nel film. Scricchiolii, porte che sbattono e agguati mostruosi non mancano, ma difficile farsi sorprendere. Le star navigate Vera Farmiga e Patrick Wilson fanno una breve apparizione all’inizio e alla fine come anello di congiunzione, poi la casa viene lasciata alla piccola figlia Judy (Mckenna Grace) la sua babysitter Mary Ellen (Madison Iseman) e l’amica Daniela (Katie Sarife). Quest’ultima si aggira per la casa spiando tra i reperti della famiglia Warren, alla ricerca di qualcosa che la riconnetta con il padre morto in un incidente. A causa di Daniela, rea di aver aperto la vetrinetta, Annabelle salta fuori e comincia a seminare il panico. Ovvero apparendo dove non deve e chiamando a raccolta svariate presenze. Tre ragazze da sole in casa con Annabelle e tutta una variegata armata di demoni. I quali, però, alla fine dei giochi si limitano a tormentare le ragazze, a creare loro qualche spavento, nulla più. Possiamo tranquillamente dire che non concludono nulla e, una volta riposta la bambola sotto chiave, tutto torna alla normalità. Tanto da chiedersi quale fosse il vero obiettivo dell’intera operazione. Delude quindi questo nuovo capitolo che ha poco a che spartire con il terrore psicologico del primo film o con la veridicità di alcuni casi paranormali (i Warren sono veramente esistiti). Chi lascia una buona impressione è la giovane Katie Sarife, destinata a grandi cose nella sua carriera futura.

Link:
»http://www.annabellemovie.com