Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Logo

OSCAR POSTICIPATI AL 25 APRILE

Pubblicato il 15/06/2020
OSCAR POSTICIPATI AL 25 APRILE DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A LOS ANGELES

L’avevamo temuto, anticipato e purtroppo si è verificato. Il Coronavirus condiziona anche gli Oscar. La cerimonia del 2021 non si svolgerà più il 28 Febbraio, ma bensì il 25 aprile. Un posticipo di due mesi. Da quando la cerimonia viene trasmessa in tv non si era mai vista una data così in là nel calendario solare. Con la maggior parte dei festival ancora in stand-by e il blocco effettivo delle uscite in sala tra marzo e luglio non poteva essere altrimenti. L’Academy aveva già dichiarato di voler fare un’eccezione per quei film approdati direttamente online a causa della pandemia che ha fatto chiudere le sale, allentando una regola ferrea che richiede una tenuta nelle sale di almeno una settimana nelle città di Los Angeles e New York, ma evidentemente non è stato abbastanza. Troppo isolati i casi (The Invisible Man, Trolls World Tour, The Lovebirds, Da 5 bloods). Con il posticipo della cerimonia si allunga anche il tempo a disposizione ad un film per essere preso in considerazione, invece del 31 dicembre saranno a disposizione anche i mesi di gennaio e febbraio 2021. La verità è che gli Oscar sono un evento mondiale, che aiuta a vendere il sogno americano al resto del mondo. I telespettatori si collegano per vedere le star, una versione senza tappeto rosso, senza lustrini, senza fanfara (sorte che probabilmente toccherà agli Emmy, ancora inamovibili sulla data del 20 settembre) non è redditizia. L’Academy prende la palla al balzo e sposta anche l’apertura del suo museo al 30 aprile con l’inaugurazione fissata per il 17, in modo da dare il via alla settimana di celebrazioni che da sempre precede la notte degli Oscar. Il museo ha già subito numerosi ritardi e slittamenti in passato, ma sembrava fissato per dicembre 2020, a questo punto è sembrato più che logico avvicinare le due date per massimizzare l’esposizione mediatica.