Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo

ROMA 2013 - JENNIFER LAWRENCE: ''IL SUCCESSO NON MI HA CAMBIATA''

Pubblicato il 15/11/2013
ROMA 2013 - JENNIFER LAWRENCE: ''IL SUCCESSO NON MI HA CAMBIATA''
Scene di panico e folla di adolescenti urlanti al Festival del Cinema di Roma. Tutto questo per “Hunger Games – La ragazza di fuoco” secondo capitolo della trilogia tratta dai libri di Suzanne Collins, proiettato in anteprima questa sera dalle ore 19 in Sala Sinopoli e Sala Petrassi, mentre uscirà al cinema dal prossimo 27 novembre. Diretto da Francis Lawrence, vede nel cast il premio Oscar Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Jena Malone, Elizabeth Banks, Woody Harrelson, Philip Seymour Hoffman, Stanley Tucci, Toby Jones, Donald Sutherland, Sam Claflin, Lenny Kravitz.
“Sapevamo che eravamo seguitissimi gia’ dal primo episodio e pensiamo di non aver deluso chi ha letto ed amato i libri. Crediamo anche di aver attirato nuovi fan – ha spiegato in conferenza stampa Nina Jacobson produttrice insieme a Jon Kilik – restando fedeli al libro, a cui dobbiamo tutto. Abbiamo anche approfondito e fatto veder meglio questo nuovo mondo. Per questo il nostro impegno è stato cercare attori bravi come nel primo film. Francis e’ stato bravissimo, con una visione straordinaria”. Capelli corti e biondi, Jennifer Lawrence e’ apparsa molto tranquilla: “Quando ho letto i libri mi ha fatto piacere vedere che il mio personaggio potesse essere un modello da seguire e mi sento responsabile per questo. Ma la mia vita non è cambiata poi tanto” ha proseguito l’attrice che quest’anno ha vinto il Golden Globe come miglior attrice protagonista in una commedia o musical per l’interpretazione in ‘Il lato positivo – Silver Linings Playbook’ e per lo stesso ruolo ha vinto il 24 febbraio 2013 il premio Oscar nella categoria miglior attrice protagonista. “I premi fanno piacere ma non credo di essere cambiata come persona, continuo a vivere come prima, grata per i riconoscimenti, ma comunque vivo giorno per giorno. Tutti mi chiedono se mi sento sotto pressione ed a questo punto forse devo iniziare a sentirla! Io amo il mio lavoro ed il cinema, ho sempre accettato film perché amo il personaggio e la sceneggiatura. Mi diverto, faccio il mio lavoro e non presto attenzione a cosa si dice e scrive di me”. 
E aggiunge: “Non sapevo cosa fosse una dieta prima di cominciare a fare l’attrice ed e’ mortificante sentirti dire che devi dimagrire, quando invece ti sentì bene così. Odio sentire donne che danno della grassa ad altre donne! Dobbiamo cambiare il modo in cui concepiamo la bellezza ed odio le diete!”. Entusiasta di tanto successo anche Josh Hutcherson, nel ruolo di Peeta Mellark: “E’ una storia complessa eppure seguita da così tante persone, e’ una storia con tanti valori ed ideali, straordinaria”. “Con il personaggio di Gale condivido la passione e il desiderio che ha di cambiare le cose, questo e’ il motivo per cui queste storie hanno successo – ha spiegato Liam Hemsworth -. Katniss si rifiuta di cambiare e combatte per i suoi ideali”.
“Lei vuole solo la sua vita e proteggere la sua famiglia – interviene il regista – è molto umana, ecco perché ci si identifica in lei. Il fatto di aver lavorato con attori premi Oscar non mi ha intimorito anzi, mi ha dato energia sapere di avere un cast incredibile, persone di enorme talento”.