Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo

SPECIALE 'ANDRON': INCONTRO ED INTERVISTE AL CAST

Pubblicato il 13/09/2014
SPECIALE 'ANDRON': INCONTRO ED INTERVISTE AL CAST
La 'Ambi Pictures' di Andrea Iervolino e Monica Bacardi ha presentato a Roma, presso la Casa del Cinema, il suo nuovo progetto di syfy 'Andron'.
 
Pellicola attualmente ancora in fase di riprese, Andron vede un cast internazionale decisamente cult, con tantissimi interpreti proveniente dalle serie tv made in Usa e dal cinema di genere. Tra questi star internazionali come Alec Baldwin. Quest'ultimo non era presente nella capitale ma gran parte del cast è comunque giunto a Villa Borghese per presentare il film: la rockstar Skin, al suo esordio cinematografico, con lei Michelle Ryan, Gale Harold, Antonia Campbell Hughes ed il regista italiano Francesco Cinquemani.
 
E' proprio Cinquemani a spiegare alla stampa il progetto:
"Per me è una grande opportunita' girare qesto film. Specialmente in Italia dove la Ambi e' l'unica al momento a lavorare su questo genere assolutamente internazionale. Il cast e' infatti completamente internazionale. Italia, Usa, Irlanda, UK, Francia, Kazakistan, Spagna, Canada, Malta i paesi rappresentati dai vari interpreti. Questo e' un film davvero corale, dove tutti sono protagonisti, non e' una cosa che si vede spesso al cinema e ringrazio Iervolino e Bacardi per questa grande oppurtunita'. Ed ovviamente grazie anche al cast perche' sono tutti interpreti fantastici".
 
Per entrare poi nel dettaglio della produzione:
"Il film ha una struttura narrativa atipica e per capirlo va visto. Non rispetta i canoni neppure di una sceneggiatura classica americana ma sia chiaro che e' comunque un prodotto di intrattenimento. Fantascienza, action, thriller. C'e' davvero tanto da scoprire. In questa stroria ogni personaggio ha un suo vissuto preciso e non ci sono ruoli non ben definiti o minori. Ed inoltre la storia si presta ad un sequel o meglio ad una trilogia. Almeno cosi' e' stato pensato, anche se ovviamente dovremo vedere come andra'. La storia vede un gruppo di personaggi che si trovano improvvisamente in un luogo misterioso, un labirinto, senza sapere il motivo e addirittura senza ricordarsi chi sono. Lo scopo e' spiazzare lo spettatore proprio come sono spiazzati i personaggi all'interno del film. Raccontare di piu' e' un errore perche' bisogna lasciare al pubblico il gusto di scoprire il film".
 
Ancora il cineasta sui dettagli dello script:
"Nel film c'e' tutto quello che del cinema mi e' sempre piaciuto. Trovate tutto il mio immaginario preferito da Matrix a The Cube ma allo stesso tempo ho ovviamente cercato di essere originale. Poi se ci sono riuscito stara' a voi giudicarlo vedendo il film".
 
Il produttore Andrea Iervolino riguardo le riprese sottolinea:
"Il film e' stato girato due giorni in Canada dove sono state effettuate delle prove di visual effect. Poi abbiamo girato a Malta perche' c'erano delle location che ci permettevano di avere degli ambienti gia' pronti senza doverli ricostruire ed a Malta abbiamo trovato una film commision fantastica. Il resto del film e' girato invece tutto in Italia".
 
Riguardo invece al budget:
"Al momento il budget non puo' essere svelato. Almeno non fino all'uscita ma per un film italiano ci troviamo certamente ad un livello che puo' essere considerato medio-alto".
 
Parola quindi agli interpreti più conosciuti ed amati a cominciare dall'irlandese Antonia Campbell Hughes:
"E stata un'esperienza particolare lavorare su questo film. Sono stata subito colpita dalla sceneggiatura. E' un film diverso da quello che ci si puo' aspettare da un film di fantascienza perche' ci sono emozioni che normalmente nel cinema di genere non si trovano".
 
Per Michelle Ryan:
"E' stato un set dallo spirito di collaborazione davvero eccezionale. Francesco ha permesso a tutti noi di dire quello che pensavamo e poi eravamo tanti bravissimi interpreti. Si e' trattata di un avventura davvero elettrizzante e tecnicamente e' stato un lavoro davvero straordinario".
 
Quindi Skin parla di questo suo esordio da attrice:
"Stavo pensando ad una definizione per questo film. Nella musica sarebbe come mettere insieme una band composta da tutti grandi rocker. Per me e' stata la prima volta in un film e ho certamente dovuto imparare tanto ma proprio per questo posso dire che forse questo e' il piu' bell'album che io abbia mai fatto".
 
La chiusura all'amatissimo dalla sue innumerevoli fans Gale Harold:
"Sicuramente la differenza tra Usa ed Italia e' che in Italia si mangia molto meglio. Scherzi a parte si tratta di una produzione speciale soprattutto per il prodotto su cui abbiamo lavorato. Un bellissimo regalo di Natale fare cinema in Italia. Un esperienza davvero eccezionale, un sogno. Qualcosa di unico. E spero così di aver fatto capire quanto mi e' piaciuto lavorare in Italia".