Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo
Anno di produzione 2013

SWEETWATERTORINO FILM FESTIVAL 2013 - AFTER HOURS

Pubblicato il 24/11/2013
VotoVotoVotoVotoNo voto

Un film di Noah Miller, Logan Miller. Con Ed Harris, January Jones, Jason Isaacs, Eduardo Noriega, Chad Brummett, Jenny Gabrielle, Mia Stallard, Dylan Kenin, Jiji Hise, David Manzanares, Vic Browder, Max Manzanares, J.B. Tuttle.

SWEETWATER TORINO FILM FESTIVAL 2013 - AFTER HOURS
DAL NOSTRO INVIATO A TORINO

Ultimi anni del 1880. I destini dell'ex prostituta Sarah (January Jones) sposatasi al piccolo proprietario terriero Miguel (Eduardo Noriega), del fanatico reverendo Josiah (Oscar Isaacs) che rivendica diritti sul loro pezzo di terra e del rinnegato sceriffo Jackson (Ed Harris) si incrociano inevitabilmente in un pericoloso triangolo di sangue sulle pianure rocciose dei territori del New Mexico. Alla ricerca di vendetta, Sarah sarà disposta a rischiare ogni cosa.
Il più classico degli 'spaghetti western'. Questa pellicola di Noah Miller non aggiunge nulla al genere che conosciamo tanto bene in Italia ma neppure ha la pretesa di farlo.
'Sweetwater' ci regala novanta minuti circa di puro intrattenimento, perché le sequenze scorrono veloci e non rischiano mai di annoiare. Il racconto non conosce soste, punta sull'azione, lascia poco spazio all'immaginazione e forse perfino alle immagini di contorno, cosa rara per un western (anche se un paio di scene con una fotografia da incorniciare le abbiamo, in particolare nell'incipit e poi sul finale). 
Quello che però conta sono i personaggi, caratterizzati come fossero usciti da una graphic novel e per questo prepotentemente interessanti. Jason Isaacs ci regala un predicatore folle, violento e psicopatico che ci piace fin da subito ma lo sceriffo rinnegato, che balla tra le dune al tramonto, è interpretato da un Ed Harris indimenticabile e che dopo 'Appaloosa' si è evidentemente affezionato a ruolo ed ambientazione filmica.
Anche Juanary Jones funziona e deve essere così perché è poi lei la vera protagonista della storia e chi delude è invece un Eduardo Noriega visibilmente fiacco. 
Non è fiacco però 'Sweetwater', contestato dalla critica americana, nonostante il successo di pubblico alla sua prima proieziione al 'Sundance'. Non sempre comunque la critica segue i gusti del semplice spetatore cinefilo.
Noi con 'Shérif Jackson', come è stato titolato il film in Francia, ci siamo molto divertiti. Un 'guilty pleasure' che non nascondiamo affatto!