Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo
Anno di produzione 2015

IL RACCONTO DEI RACCONTI - TALE OF TALESFESTIVAL DE CANNES 2015 - CONCORSO

Pubblicato il 09/05/2015
VotoVotoVotoVotoNo voto

Un film di Matteo Garrone. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher, Massimo Ceccherini, Laura Pizzirani, Franco Pistoni, Giselda Volodi, Giuseppina Cervizzi, Jessie Cave, Toby Jones, Bebe Cave, Guillaume Delaunay, Eric MacLennan, Nicola Sloane, Vincenzo Nemolato, Giulio Beranek, Davide Campagna, Vincent Cassel, Shirley Henderson, Hayley Carmichael, Stacy Martin, Kathryn Hunter, Ryan McParland, Kenneth Collard, Renato Scarpa.

IL RACCONTO DEI RACCONTI - TALE OF TALES FESTIVAL DE CANNES 2015 - CONCORSO
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A CANNES

Primo film in lingua inglese per Matteo Garrone e prima opera nel regno della fantasia. 'Tale of Tales' è una pellicola costruita lavorando su tre diverse fiabe, che tuttavia sono finemente collegate tra loro. Sulla base dei racconti dello scrittore del 17o secolo Giambattista Basile, Garrone ci proietta in un mondo di mostri marini e orchi, streghe e magia. Una storia racconta di un re lussurioso che non accettando gli anni che passano fa di tutto per corteggiare una giovane ragazza. La seconda racconta di un monarca distratto che è più ossessionato dalla sua 'pulce gigante' che preoccupato per la figlia, al punto da lasciarla finire come sposa di un orco. Infine Salma Hayek interpreta una regina ossessionata il cui desiderio di un figlio tutto suo distrugge tutto il resto che ha di più caro.
La pellicola può contare su di un cast stellare, con presenze del calibro di Toby Jones, Vincent Cassel, e John C. Reilly. Molto ha fatto Garrone per dare un'impostazione internazionale al suo primo film in lingua inglese e questo tipo di lavoro si vede. Può risultare un arma a doppio taglio ovviamente. Perché in europa forse qualcuno potrebbe non apprezzare o comunque restare spiazzato. L'impronta hollywoodiana del film si nota in maniera molto evidente da alcune sequenze e passaggi narrativi che ricordano da molto vicino quelli dei fantasy più conosciuti made in Usa, come 'La Storia Fantastica' (una scena in particolare dove il cattivo di turno scala una montagna a mani nude con la bella principessa sulle spalle sembra quasi un omaggio diretto) o il leggendario 'Labyrinth - Dove tutto è possibile'. Tutto questo  Per noi trattasi di un film sontuoso, ben realizzato e cupamente divertente.
Inoltre è davvero un piacere scoprire, per chi già non le conoscesse e ri-scoprirle per chi ha avuto modo di apprezzarle, le opere di Basile, scrittore da studiare con attenzione, considerando che proprio le sue raccolte di favole hanno ispirato quelle divenute poi più famose nel mondo, a cominciare dagli scritti dei fratelli Grimm.
L'opera cinematografica più ambiziosa di Matteo Garrone (budget di altissimo livello, grandi scenografie, location, costumi e come detto cast), scommettiamo fin da ora anche la più discussa dalla critica italiana, che trova sempre il modo di dare contro in qualche modo al cinema di casa propria piuttosto che di sottolinearne gli aspetti positivi. 'Il Racconto dei Racconti' è coraggioso e ben costruito. Piacevole da vedere e non è un film che passa senza lasciare il segno nella memoria dello spettatore. Da vedere e più di una volta possibilmente, perché nasconde un numero incredibile di dettagli da gustare.

TRAMA:

Dall'amara storia di una regina (Salma Hayek) che mangia il cuore di un drago per avere un erede alla storia di due sorelle misteriose che provocano la passione di un re (Vincent Cassel) e a quella di un re ossessionato da una pulce gigante che lo porta a preoccuparsi oltre misura per la sua giovane figlia: differenti storie intrecciano il bello con il grottesco, in un clima di sorprendente ed unica immaginazione gotica. Un grande affresco in chiave fantastica del periodo barocco, raccontato attraverso le storie di tre regni e dei loro rispettivi sovrani ed ispirato e liberamente tratto da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile.