Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo
Anno di produzione 2016

CAPITAN AMERICA: CIVIL WARMOLTO FUMO DI BATTAGLIA MA POCA... PASSIONE

Pubblicato il 04/05/2016
VotoVotoMEzzo votoNo votoNo voto

Un film di Anthony Russo, Joe Russo. Con Chris Evans, Robert Downey Jr., Scarlett Johansson, Sebastian Stan, Jeremy Renner, Don Cheadle, Anthony Mackie, Paul Bettany, Elizabeth Olsen, Daniel Brühl, Chadwick Boseman, Emily VanCamp, Frank Grillo, Martin Freeman, Mark Ruffalo, Paul Rudd.

CAPITAN AMERICA: CIVIL WAR MOLTO FUMO DI BATTAGLIA MA POCA... PASSIONE
E' sempre complesso accostarsi ai grandi blockbuster della Marvel senza correre il rischio di fare arrabbiare qualcuno con quello che si scrive a riguardo. Da una parte c'è il grande pubblico generalista, che affolla le sale cinematografiche quando escono questi grandi titoli di intrattenimento, dall'altra gli espertissimi in materia di fumetti, fans, collezionisti e studiosi. Se i primi, nell'epoca dei social network, si sono fatti forse un poco troppo 'aggressivi', nel loro modo di commentare ciò che vedono, i secondi sono forse ancora più agguerriti. Guai a scrivere qualcosa di sbagliato o inesatto. Non sia mai che nel commentare un film non si citi il giusto numero di capelli del buon Peter Parker o esattamente quante carie si è curato Teschio Rosso. Per questo motivo l'approccio che preferisco a questo genere cinematografico è quello di parlare della pellicola come farebbe un comune spettatore, appassionato di cinema e magari di comics, una volta uscito dalla sala. Senza troppe pretese e strizzando l'occhio ai lettori con la giusta dose di ironia.
Ecco io qualcosa di 'Civil War' in passato l'ho letta e quello che sono sicuro di aver compreso è che si tratta di una delle saghe Marvel più lunghe e complesse, al punto da dipanarsi con furore su diverse testate della casa dei fumetti americana. Per questo motivo personalmente non pretendo affatto che la trasposizione cinematografica di questa, o comunque di una parte di questa, sia perfettamente corrispondente agli albi, senza errori, sbavature, differenze più o meno evidenti e via dicendo. Anzi dal mio punto di vista, in questi casi, prendersi delle libertà d'autore è più che legittimo, purché ne esca un buon lavoro dal punto di vista narrativo.
Il problema di questo film, firmato da Anthony Russo, che dovrebbe essere la prima parte di due capitoli, sta proprio nella sceneggiatura. Nulla da dire all'impianto scenito, agli effetti speciali, digitali, in computer grafica che dir si voglia, ma se andiamo ad analizzare la scrittura di problemi ce ne sono fin troppi. 
Attenzione prima di tutto una nota sugli interpreti. Chi si reca a vedere le pellicole dei Marvel Studios non si può lamentare di Chris Evans o di Downey Jr o ancora di Jeremy Renner e così di tutti gli altri protagonisti, per il semplice fatto che sono ruoli assegnati da tempo. Vedova Nera è la Johansson ufficiale della grande 'M' al cinema, è un dato di fatto, non può essere una sorpresa. Quindi lo spettatore può trarre le proprie conclusioni a riguardo molto prima di recarsi al cinema.
Ecco che invece tutti hanno il diritto di storcere il naso quando il racconto non scorre nel verso giusto. Quando non tutto è perfettamente comprensibile e l'impressione, post titoli di coda, è quella che scegliendo 'Civil War' come saga da portare sul grande schermo, si è fatto il passo più lungo della gamba. Troppa confusione nel cercare di spiegare l'evolversi degli eventi tra un combattimento e l'altro. Troppi personaggi importanti di cui dover tratteggiare il profilo psicologico oltre a spiegarne la presenza all'interno del contesto in esame. Fino a quello Spider Man quasi pre adolescente, che vicino ai vari Cap. e Tony Stark più che maturi, proprio non regge il peso del confronto.
In conclusione ci troviamo davanti ad un prodotto di entertainment di alto livello, se visto esclusivamente sotto il profilo estetico, ma in realtà privo dell'anima e della passione assolutamente necessari per dare vita ad un'opera cinematografica davvero importante.

TRAMA:

Steve Rogers e gli Avengers sono costretti ad affrontare i danni collaterali causati dalla loro lotta per proteggere il mondo. Dopo che la città di Laos, in Nigeria, viene colpita dall'ennesimo incidente internazionale che vede coinvolti gli Avengers, le pressioni politiche chiedono a gran voce un sistema di responsabilità e un consiglio d’amministrazione che decida quando richiedere l’intervento del team. Questa nuova dinamica divide gli Avengers che, al tempo stesso, tentano di proteggere il mondo da un nuovo e malvagio avversario.

TRAILER: