Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo
Anno di produzione 2016

ALICE ATTRAVERSO LO SPECCHIORITORNO IN WONDERLAND SENZA LODE E SENZA INFAMIA

Pubblicato il 04/06/2016
VotoVotoVotoNo votoNo voto

Un film di James Bobin. Con Johnny Depp, Anne Hathaway, Mia Wasikowska, Helena Bonham Carter, Sacha Baron Cohen, Rhys Ifans, Matt Lucas, Ed Speleers, Stephen Fry, Alan Rickman, Michael Sheen, Paul Whitehouse, Barbara Windsor, Timothy Spall, Toby Jones.

ALICE ATTRAVERSO LO SPECCHIO RITORNO IN WONDERLAND SENZA LODE E SENZA INFAMIA
Il passato non si può cambiare ma dal passato si può imparare. E' esattamente questa la morale che si cela dietro questo 'Alice attraverso lo specchio', sequel dell'Alice in Wonderland del geniale Tim Burton, che in questo caso si limita alla produzione, lasciando a James Bobin ('I Muppet') la regia. Peccato che proprio Burton, o chi per lui, per paradosso non sembra assolutamente aver preso spunto dall'insegnamento di cui sopra, altrimenti avrebbe realizzato questa pellicola diversamente o chissà... non l'avrebbe realizzata proprio. Eh si perché basta tornare con la memoria al 2010 e proprio ad 'Alice in Wonderland' per ricordare che fu severamente colpito dalla critica per essere, in poche parole, un giocattolone dispendioso ma dalla sceneggiatura deludente e per alcuni perfino dagli effetti speciali poco curati nei dettagli. Problemi che ora potranno facilmente essere accostati anche al lavoro di Bobin. Quindi il passato non è stato poi così utile per correggersi.
Non vogliamo essere eccessivamente negativi verso un'opera cinematografica che comunque si lascia vedere senza troppi problemi di fluidità narrativa. Per essere più chiari, si tratta di una visione che diverte, specialmente i più giovani e non annoia. Eppure di cose che non ci convincono ce ne sono eccome.
Dicevamo di effetti speciali poco curati. A riguardo basti pensare che la battaglia navale di inizio film ci ha subito ricordato le immagini in computer grafica de 'Le cronache di Narnia - Il viaggio del veliero', il meno riuscito tecnicamente e contestato con più convinzione dalla critica e dal pubblico dei tre film della saga cinematografica di 'Narnia'. Ci sono istanti in cui le navi ed il mare in tempesta sembrano davvero gli stessi e purtroppo non lo consideriamo un complimento.
Così a non convincere pienamente è anche la storia, che pure fa leva su valori molto importanti, come l'importanza dell'amore per la famiglia e per i propri affetti più stretti a cominciare dai genitori. 'Alice attraverso lo specchio' assume ben presto lo sviluppo narrativo di una corsa indietro e contro il tempo di Alice stessa nel tentativo di cambiare il passato per salvare la vita alla famiglia del Cappellaio Matto, in fin di vita a causa del dolore provocato dal non essere creduto dai suoi amici riguardo alla sua 'improvvisa' convinzione che siano ancora vivi. Siamo ben consapevoli che queste ultime righe possono risultare poco chiare e confuse ed è questa la dimostrazione pratica dell'altro problema in questione, quello della scrittura.
Chi invece funziona e anche molto bene è Sacha Baron Cohen nel ruolo del 'Tempo'. Lui brilla su tutti ed è certamente il valore aggiunto di tutta la pellicola, che comunque, come già detto, non ci sentiamo di bocciare completamente, perché in fin dei conti noi stessi l'abbiamo vista e vissuta con piacere, ma neppure riusciamo ad inserire tra le visioni da non perdere.
In altri tempi si sarebbe semplicemente detto: 'senza infamia e senza lode'. Nota a margine: Depp molto meglio in questo sequel che nel film di Burton. 

TRAMA:


Alice Kingsleigh (Mia Wasikowska) ha trascorso gli ultimi anni seguendo le impronte paterne e navigando per il mare aperto. Al suo rientro a Londra, si ritrova ad attraversare uno specchio magico che la riporta nel Sottomondo dove incontra nuovamente i suoi amici il Bianconiglio, il Brucaliffo, lo Stregatto e il Cappellaio Matto (Johnny Depp), che sembra non essere più in sé. Il Cappellaio ha perso la sua Moltezza, così Mirana (Anne Hathaway) manda Alice alla ricerca della Chronosphere, un oggetto metallico dalla forma sferica custodito nella stanza del Grand Clock che regola il trascorrere del tempo. Tornando indietro nel tempo, incontra amici – e nemici – in diversi momenti della loro vita e inizia una pericolosa corsa per salvare il Cappellaio prima che sia troppo tardi.

TRAILER: