Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Breaking News»
Logo
Anno di produzione 2017

LA TORRE NERA TROPPI GALLI NEL POLLAIO E LA TORRE CROLLA

Pubblicato il 04/08/2017
VotoVotoMEzzo votoNo votoNo voto

Un film di Nikolaj Arcel. Con Matthew McConaughey, Idris Elba, Tom Taylor, Katheryn Winnick, Jackie Earle Haley, Abbey Lee, Dennis Haysbert, Nicholas Hamilton, Fran Kranz, Michael Barbieri.

LA TORRE NERA  TROPPI GALLI NEL POLLAIO E LA TORRE CROLLA DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A LOS ANGELES

Dopo una lunga gestazione, costellata di false partenze, La torre nera finalmente riceve l’adattamento per il grande schermo. L’attesa viene ripagata? Si e no. L’universo creato da Stephen King nei suoi romanzi poco si presta ad una riduzione a film di un’ora e mezza, sarebbe stato meglio una mini serie televisiva. Difatti già si parla di un proseguimento sul piccolo schermo piuttosto che di sequel cinematografico. In questa veste viene presentato un universo in cui la torre nera tiene a bada l’oscurità ed evita che mostri e demoni invadano i diversi mondi. Come si può immaginare c’è chi quella torre la vorrebbe vedere distrutta per far scatenare l’inferno un po’ ovunque e c’è chi quella torre la dovrebbe proteggere, il pistolero Roland Deschain (Idris Elba), il quale però sembra aver perso fiducia nelle sue capacità. In mezzo a tutto questo c’è un ragazzino, Jake Chambers (Tom Taylor), che sulla Terra comincia a sognare sia il pistolero che l’uomo nero (Matthew McConaughey), prevedendo lo scenario del crollo della torre nera. Jake mette nero su bianco facendo dei disegni accurati di quello che vede in sogno, ma nessuno gli crede. Passando in un’altra dimensione, attraverso un portale, si renderà conto che il suo ruolo va ben oltre quello di semplice visionario.
Il film che risulta dall’adattamento, almeno per il momento, è una avventura fantasy canonica. Manca la scintilla, manca l’approfondimento e di conseguenza l’interesse cala presto. Potrebbe essere letto come il classico film da drive in e in tal senso, ogni tanto, presenta anche qualche battuta di dialogo divertente. O potrebbe servire come antipasto a quello che sarà la serie, e forse in quell’ottica potrebbe essere rivalutato. Così come è adesso è decisamente riduttivo, un bignami del magnus opus di Stephen King, neanche troppo riuscito. I personaggi sono così privi di sfumature e le performance così sopra le righe che viene da chiedersi se gli attori avessero gettato la spugna prima del completamento delle riprese. I continui cambi di direzione e regia non hanno certo aiutato. Fa sorridere che dopo Alien: Covenant il cattivo della situazione sia ancora una volta battezzato Walter, un nome ormai diventato sinonimo di malvagità. Tralasciando risibili dettagli, La torre nera ricorda qualche B-movie anni ‘80 che avrebbe fatto piacere in una calda notte d’estate in TV, ma il romanzo di King merita di più.


Link:
»http://www.thedarktower-movie.com