Housetv
Filmhousetv
Horrorhousetv
Scifihousetv
Dramahousetv
Comedyhousetv
Animationhousetv
Thrillerhousetv
Serialhousetv
Soccerhousetv
Nazionalehousetv
Interhousetv
Milanhousetv
Juventushousetv
Napolihousetv
Romahousetv
Laziohousetv
Luca Svizzeretto
background
Logo

GIFFONI EXPERIENCE 2013 - NAYA RIVERA IN ITALIA PER CORY

Pubblicato il 25/07/2013
Redazione
GIFFONI EXPERIENCE 2013 - NAYA RIVERA IN ITALIA PER CORY
“Oggi in me c’è un misto di felicità e tristezza. E’ un tema molto delicato e personale e stare qui, in mezzo a questi ragazzi, è un modo per onorare anche Cory”. Naya Rivera, star di “Glee”, commenta con queste parole la recente tragica scomparsa del collega Cory Monteith. Oggi al Giffoni Film Festival è il suo giorno, o meglio, il giorno dei Gleeks, i fan della serie tv più amata dagli adolescenti negli ultimi cinque anni. Per la Rivera la Cittadella di Giffoni è strapiena dalla notte precedente di ragazzi urlanti, piangenti che passano ore e ore sotto il sole nella speranza di avere modo di vedere per un attimo dal vivo la loro eroina. Che ha voglia di parlare ma non di Cory. “La mia vita quotidiana è fatta di persone che mi circondano e mi conoscono: se ti circondi di buone persone corri meno rischi nell’affrontare una carriera”, dice. Naya ha voglia per il momento solo di affrontare un altro anno di Glee ma intanto prepara il suo debutto discografico “in un album scritto da me: sarà un disco di r’n’b anni ’90, pezzi molto ballabili. Mi piacerebbe collaborare con tanti personaggi, Robin Thicke e Beyonce prima di tutti”. E’ consapevole dell’importanza che ha interpretare, in Glee, l’eroina lesbica Santana Lopez: “MI sento molto responsabile per quel ruolo – dice - e se con Santana ho aiutato solo una persona  ad accettarsi ho svolto bene il mio compito”. E mentre lei sogna di lavorare con Denzel Washington, Johnny Depp e Hale Berry, Sky 1 si prepara ad accogliere la quinta serie di Glee, da fine settembre prossimo: “Sarà un anno molto ricco per noi  – spiega Michela Barbiero - con molti prodotti  per i giovani, da X Factor a  Masterchef. Glee è la ciliegina sulla torta, mette insieme musica e giovani come fa ‘X Factor’. Avendo una  serata interamente dedicata alle serie tv, è una scelta  perfetta. Cercheremo di programmarlo al meglio, daremo una prima visione 24 ore dopo la messa in onda americana, con i sottotitoli, perché chi è veramente appassionato di queste serie le vuol vedere subito e non aspettare due o tre settimane”.
 
“Sky 1 – spiega Flavio Natalia, responsabile della comunicazione Sky - ha una lunga tradizione di serie tv di alto livello, iniziata con “30 Rock” passando per “Spartacus” fino al recente “The following”. Sono serie che fanno numeri importanti calcolando sia la media che vede il programma nel momento in cui va in onda sia chi lo vede on demand, su sky go e su my sky”.  La Rivera si prepara all’abbraccio del popolo di Giffoni: “Quando Dianna Agron (che in Glee interpreta il personaggio di Quinn Fabray) ha saputo che sarei venuta qui, mi ha raccontato le emozioni che aveva avuto l’anno scorso qui e ha detto che sarebbe stata l’esperienza più interessante della mia vita. Aveva ragione”.